Via Don Minzoni 3, 21013 Gallarate VA) info@brownsea.it

Storia della Fondazione Brownsea Onlus

Le date fondamentali della sua storia

1961    Viene costituita la Fondazione Brownsea, per iniziativa di capi scout, familiari e simpatizzanti del gruppo ASCI Gallarate 1°.

1962    Vengono inaugurate le attività scout sull’isola Brownsea a Castelnovate (VA), acquistata e gestita dalla Fondazione.

1965    La Fondazione Brownsea viene riconosciuta Ente Morale con D.P.R. n 944 del 22/03/1965

1971    Prende il via l’Operazione Kenya, un progetto di supporto alle attività assistenziali e di promozione umana dei Padri Passionisti sulle rive del lago Vittoria, nella missione di Kisii.

1973   Prima spedizione in Kenya, alla quale seguono altri viaggi con cadenza biennale.

1976    L’isola Brownsea diventa base dei campi di specializzazione.

1980    La Fondazione diventa proprietaria di terreni e rustici in località Le Biuse, un alpeggio a 1200 m s.l.m. nel comune di Cavaglio Spoccia, in val Cannobina,  provincia di Verbania.

1981    Per festeggiare il ventennale di vita la Fondazione Brownsea organizza il campo internazionale Brownsea ’81, che vede la partecipazione di circa 1500 scouts e guide di diverse nazionalità.

1983    Viene pubblicato a cura della Fondazione il volume Harambee, storie di dieci anni in Kenya.

In collaborazione con l’Associazione Scout del Kenya e l’Organizzazione Mondiale dello Scoutismo nasce il progetto “Italian-Kenyan Scout Development Project” (IKSDP) con l’obiettivo di costruire a Nyandiwa, sul Lago Vittoria, un centro di promozione di attività culturali ed economiche.

1986    la Fondazione promuove e gestisce i campi di specializzazione della base di Livigno,

1998    la Fondazione Brownsea ottiene l’iscrizione all’albo delle Onlus

2002    viene pubblicato a cura della Fondazione il volume Progetto Harambee.

2003    La Fondazione promuove tre nuovi progetti: Harambee Etiopia a Gassa Chare, Harambee Costa Kenya a Mombasa, Harambee Educational in Europa.

Finalità ed attività educative.

Nell’ambito cittadino la Fondazione ha lanciato diverse attività educative, quali scuole di musica, di lingue, biblioteca, viaggi e iniziative culturali. La Fondazione Brownsea Onlus si propone finalità educative per i giovani e attività di solidarietà sociale, ma anche di tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente.

La Fondazione ha acquisito per donazioni una piccola isola, “Isola Brownsea”, nel Parco del Ticino nei pressi di Castelnovate (Lombardia) e un alpeggio con baite, “Le Biuse”, in Val Cannobina, Comune di Cavaglio Spoccia (Piemonte) destinato a campi fissi ed itineranti per scout.
Sull’isola “Brownsea” si sono svolti molti campi di specializzazione per scout italiani e stranieri. Nel 1981, nella ricorrenza del ventesimo anno della Fondazione, è stato organizzato un raduno internazionale con la partecipazione di 1.500 giovani di 15 nazioni di 3 continenti.
Nel 1993 è stato organizzato un Raduno Internazionale con gli scout rinascenti nell’est europeo.

Nella località montana di Livigno, ha organizzato campi di specializzazione di sci e alpinismo per scouts. E’ stato costituito uno sci club con corsi e gite di avvicinamento alla montagna per ragazzi.

Progetti di Cooperazione Internazionale

La Fondazione Brownsea Onlus opera da molti anni anche all’estero con progetti di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo.
Nel 1971, su suggerimento dell’Assistente Ecclesiastico del Gruppo Scout di Gallarate, don Peppino Catturini, vengono avviate attività di supporto alle missioni dei Padri Passionisti che operano sulle rive del Lago Vittoria, in Kenya. Fino al 1982 vengono effettuate iniziative attraverso campi di lavoro biennali organizzati dalla Fondazione e realizzati dal Gruppo Scout AGESCI di Gallarate insieme ad altri volontari.
Sono stati costruiti dispensari medici, cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, scuole. Altre iniziative hanno riguardato la formazione dei giovani, l’animazione sociale, la conoscenza del territorio: ambiente, cultura, tradizioni africane, scuole professionali.

Dopo la positiva esperienza dei dieci anni di lavoro in Kenya ed il notevole interesse suscitato in Italia attorno a tali iniziative, la Fondazione Brownsea Onlus ha impostato un nuovo progetto per il futuro.

Nel 1983, con la collaborazione dell’Associazione Scout del Kenya e l’Organizzazione Mondiale dello Scoutismo è nato il progetto denominato “Italian-Kenyan Scout Development Project” (IKSDP) con l’obiettivo di costruire a Nyandiwa, sul Lago Vittoria, un Centro orientato ad attività multisettoriali legate alle necessità ambientali e sociali della zona.
Un progetto ispirato alle potenzialità formative dello scoutismo e aperto alla partecipazione di scout e non, a giovani e adulti. Un modello da replicare in futuro in altre località dell’Africa.

Dal 1983 al 2003 sotto il nome di “Progetto Harambee”. la crescita delle iniziative è stata lenta ma costante. Molte le attività promosse e le realizzazioni effettuate a Nyandiwa e dintorni: un Centro Scout e d’Incentivazione all’Autosviluppo; un acquedotto di 20 km per l’acqua potabile; una scuola primaria; due asili; tre dispensari medici; un servizio di trasporto pubblico lacustre; un anfiteatro per eventi di aggregazione sociale; una scuola politecnica; allevamenti di polli, mucche e pesci; interventi a favore dei ragazzi orfani; corsi sulla prevenzione sanitaria; programmi di scambio culturale fra scuole keniane e italiane.

Parallelamente alle attività in Africa sono stati organizzate in Italia mostre e corsi sulla cultura e sull’artigianato africano e sono stati allacciati rapporti con scuole, per sensibilizzare i giovani alla cooperazione per lo sviluppo.
Nel 2003 la Fondazione Brownsea Onlus promuove tre nuovi progetti: Harambee Etiopia a Gassa Chare, Harambee Costa Kenya a Mombasa, Harambee Educational in Europa.

Il “Progetto Harambee” diventa una rete di progetti e assume la nuova denominazione di “Progetti Harambee Brownsea”; continua con lo stesso spirito e la stessa metodologia d’intervento, che dal lontano 1983 caratterizzano le attività di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo della Fondazione Brownsea Onlus.

Partner

Nel corso degli anni altre organizzazioni hanno aderito alle proposte della Fondazione: l’AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), il MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), la Kenyan Scouts Association (KSA), l’Associazione Scout dell’Etiopia, L’Organizzazione Mondiale degli adulti scout (ISGF), le organizzazioni degli adulti scout dell’Austria, Germania e Liechtenstein.

Il logo

Nel Logo Brownsea Vi è raffigurato il giglio scout come sfondo, con linee ondulate ad indicare onde, acqua; in primo piano il martin pescatore, uccello tipico del Parco del Ticino. Proprio all’interno di questo parco la Fondazione possiede alcuni terreni ed un’isola (denominata appunto Brownsea) ampiamente utilizzati per attività scout e per campi di specializzazione scout a livello nazionale ed internazionale.
La scelta di utilizzare il martin pescatore nel logo è stata fatta principalmente perché questo uccello è tipico del Parco del Ticino e perché vive a stretto contatto con l’acqua, elementi che rappresentano bene l’ ambiente della base scout.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi